martedì 16 settembre 2008

Messaggio ricevuto (?)

partecipare ad un evento politico mi riserva sempre delle sorprese, e non sempre sono positive

stavolta ho sentito parlare di lotta al clientelismo, di difesa della carta costituzionale, di legalità, di rifiuto di calcoli elettorali ed alleanze strategiche, di telecamere nelle stanze dei bottoni, di trasparenza nelle istituzioni, di scambio di informazioni ed esperienze in rete, di disinformazione e lotta ai monopoli, di apertura e confronto, di memoria storica, di etica e senso civico
direi, parafrasando un mio amico torinese, che la metà basta (cit.)

secondo voi dov'ero?
a Sinalunga? a Venezia? a Roma ? altrove? mah...chi lo sa...

vabbè, non è difficile capirlo, ma con questo non sto dicendovi che ho fatto una scelta, sto solo dicendo che mi piace sentirmi sorpreso e positivamente impressionato dalla limpidezza dei discorsi che ho ascoltato...
ah! se solo alle parole seguissero i fatti...

chi vivrà vedrà!

nel frattempo, e in diverse puntate, riporto qualche appunto finito inevitabilmente tra le pagine del mio moleskine

iniziamo leggeri, si fa per dire, con qualche citazione "travagliesca":

Travaglio 1 : da qualsiasi altra parte nel mondo se vuoi minacciare qualcuno gli dici "le faccio causa", in Italia, invece, per farlo gli dici "mi faccia causa"

Travaglio 2 : non so chi siano quelli giusti, so solo che questi sono i più sbagliati che si potessero eleggere

Travaglio 3 : noi italiani saremo sicuri quando LUI non lo sarà più

Travaglio 4 : lo sapete? la Carfagna ha fatto sapere a mezzo stampa che è indignata per la mercificazione del corpo da parte delle donne, per questo ha messo mano alla legge sulla prostituzione in strada (da che pulpito o calendario vien la predica...)

Travaglio 5 : il "pizzo" (strumento che regola il rapporto tra la malavita organizzata e gli estorti) è del tutto analogo al "dialogo" tra la maggioranza e il PD nella politica (dialogo = pizzo)

Travaglio 6 : definire il Presidente della Repubblica "Morfeo" è un tentativo per fornirgli un alibi credibile, non è un'offesa

Travaglio 7 : il lodo Alfano è solo l'inizio, la fine è l'immunità per tutto l'elenco di persone presenti nel libro "La casta" di Stella. Sarà una catena di "perchè a lui si e a me no?"

Travaglio 8 : i membri del PD? non si possono definire oppositori, più semplicemente sono "diversamente concordi"

Travaglio 9 : i disegni di legge messi in campo dalla destra sono semplicemente CRIMINOGENI, insegnano a delinquere, basta leggerli per capire come fare

nella prossima puntata...Pancho Pardi

2 commenti:

Frafill ha detto...

Grande Travaglio, grande (grazie) a Saverio!

Anonimo ha detto...

Ciao Saverio. Rispondo al tuo/vostro sul mio.

Carissimi,
vi ringrazio per le vostre testimonianze. Vedo che sostanzialmete convergono su quanto ho scritto sul blog. La domanda che mi faccio da diverso tempo, da quando cioè ho cominciato un percorso politico indipendente seppure all'interno dei Ds prima e del PD poi (prima con la mozione Angius e poi con Enrico Letta, a differenza dei tanti "intruppati" con Fassino prima e con Veltroni poi), e che giro a voi è la seguente: cosa fare?
Supero al volo tante considerazioni che si potrebbero fare sulla "fusione fredda" nel PD e sulla qualità dell'attuale rappresentanza politico istituzionale del PD stesso.
Mi interrogo semplicemente su come superare questo momento (che dura almeno da un ventennio, vale a dire da prima di Tangentopoli e poi con il degrado derivante per esempio dalla preferenza unica) e tentare di ridare dignità, senso etico, morale, senso dello Stato e delle istituzioni (che paroloni) a chi intende occuparsi della cosa pubblica.
Ovviamente il discorso sarebbe valido sia per la destra che per la sinistra. A me interessa il campo in cui credo di più. Come si fa a rigenerare la sinistra?
- restando alla finestra ed aspettando che chi oggi govern il partito finisca la fase di decomposizione;
- creando una alternativa al partito, magari di tipo sociale;
- entrando nel partito e lottando dall'interno;
- ...

Personalmente non mi rassegno, ed a rischio di apparie come "parte del sistema" continuo e continuerò a cercare di modificare le cose dal di dentro, pur tentando di animare tutto ciò che dall'esterno può contribuire, anche con momenti fortemente critici e di rotura, a determinare cambiamenti veri.

P.S.: A breve avvierò il forum del PD sull'ambiente. Ne vorrei fare un luogo aperto in cui tenere "pubbliche conversazioni", senza schemi e senza rete, per cominciare a tracciare un progetto di sviluppo ed una visione "riformista" compatibile della nostra città. Potremmo cominciare di qui?

Un saluto.

Roberto