mercoledì 27 agosto 2008

Pausa pranzo? No grazie...sono a dieta!


A: hai sentito? Stavano accoppando Obama?

B: e vuol dire che è uno bravo!

A: come scusa? E secondo te se uno è buono lo ammazzano?

B: e certo, che credi...(sa tutto, lui)

A:Ah ecco perché i nostri politici sono tutti al sicuro (sghignazza)

B
: guarda…tranne qualche caso sporadico, uno su un milione, è sempre così…son tutti ladri soprattutto a livello locale. Anzi, ascolta me, che un po’ in quegli ambienti ci ho bazzicato…se anche, ma dubito, uno fosse una brava persona, se anche esistesse un uomo onesto e si trovasse in quegli ambienti...gli do’ tempo un anno, non di più (saccenza)

A: un anno per cosa?

B: ha bisogno di un anno; dopo quell’anno, dopo, cioè, che ha capito come funziona la macchina, ha due sole opportunità: o si adegua e…mangiando mangiando…si ambienta e magari si allarga pure, o se ne va, e sparisce dalla scena, fidati

A: hai ragione, sono tutti una massa di pelandroni e mangiapane a tradimento…dovremmo mandarli tutti a casa

Parola del signore…rendiamo grazie al collega




Vi lascio solo immaginare il livello di sbigottimento e la rabbia che ragionamenti di questo genere possono provocarmi…mi è andato tutto storto...mi son alzato e ho salutato distintamente (io sono C)

1 commento:

Mizar ha detto...

Fidati Save' non è niente in confronto a quello che sento io... una delle cose che ricordo con più (dis)piacere è "io pago le tasse, perché devo fare la raccolta differenziata? Se la vedessero loro" 8-I